Ricerca

Da oltre 20 anni Eclectica realizza ricerche, a livello locale e internazionale, su stili di vita e comportamenti a rischio.
I metodi utilizzati sono diversi a seconda degli obiettivi e includono: interviste in profondità, focus group in presenza e online, osservazione partecipante, survey online e offline, photovoice, analisi di forum e altri contenuti web, analisi di produzione normativa, studi sulla pubblicità e sulla comunicazione, analisi di dati secondari.

Spesso l’approccio adottato è di ricerca-azione, in quanto vede il coinvolgimento nello stesso gruppo di lavoro, accanto ai ricercatori, di soggetti deputati alla progettazione e allo sviluppo di azioni o politiche sociali.

Costituisce oggetto di particolare interesse lo studio dei comportamenti che possono causare dipendenza: consumo di alcol e droghe e gioco d’azzardo. In questo ambito Eclectica è un importante riferimento nazionale e internazionale, grazie anche all’appartenenza a consolidati network di ricerca europei, tra i quali la Kettil Bruun Society, l’EMDASS (European Master in Drugs and Alcohol Studies), il CEAG (University of Helsinki Centre for Research on Addiction, Control and Governance).

Aree tematiche:

  • Alcol: stili e culture del bere, marketing delle bevande alcoliche, consumi e politiche, prevenzione, trattamento, problemi alcol correlati
  • Droghe: consumi, cambiamenti nel mercato, efficacia delle risposte dei servizi, efficacia delle politiche di controllo
  • Gioco d’azzardo: carriere di gioco, regolamentazione e impatto delle norme, economia
  • Sicurezza stradale: comportamenti alla guida, misure di prevenzione
  • Lavoro: consumo di sostanze legali e illegali, promozione della salute
  • Politiche per la salute: prevenzione e promozione della salute, comportamenti e stili di vita, programmazione partecipata
  • Interventi e campagne sociali di promozione della salute: gradimento ed efficacia.
  • Ritiro sociale
  • Disturbi alimentari


I nostri progetti di ricerca

Gam(bl)e. Il punto di vista dei giovani su gaming & gambling.

Lo studio, finanziato dall’IRES Piemonte e realizzato da Eclectica, è finalizzato a indagare le sovrapposizioni tra video-gaming e gioco d’azzardo, nella prospettiva dei giovani, per fornire informazioni utili alla definizione di interventi e politiche preventive efficaci.

La ricerca prevede la realizzazione di otto focus group, o interviste di gruppo, che coinvolgeranno complessivamente circa 70 studenti e studentesse del primo e del terzo anno di scuola secondaria superiore.

Periodo di realizzazione: 2020-2021


Giocatori problematici e accesso ai servizi

Il progetto, promosso dall’ASL TO3 e affidato ad Eclectica, ha l’obiettivo 1) di indagare e approfondire le barriere che ostacolano e l’accesso ai servizi da parte di coloro che sperimentano dei problemi legati al gioco d’azzardo; 2) di facilitare l’emersione della domanda di aiuto creando reti tra i diversi stakeholder. A questo scopo saranno realizzate 30 interviste qualitative in profondità e tre workshop, nei territori dell’ASL TO4, dell’ASL CN1 e dell’ASL VCO.

periodo di svolgimento: 2020-2021


Consumi e drug checking nelle notti piemontesi

Promossa dal Dipartimento Dipendenze dell’ASL TO4, la ricerca intende approfondire i bisogni dei giovani consumatori di sostanze psicoattive illegali dal punto di vista della riduzione del danno, anche alla luce della recente attivazione da parte del servizio Neutravel di un servizio di net-reach su una community di Telegram e della situazione di emergenza legata al Covid-19. Prevede una serie di interviste individuali face-to-face e l’analisi dei contenuti della chat.

2020-2021


Ricerca sulle carriere dei giocatori e sull’impatto della regolamentazione

La ricerca, promossa dall’ASL TO3 e dalla Regione Piemonte, ha l’obiettivo di approfondire l’impatto della legge regionale 9/2016 sulle abitudini dei giocatori d’azzardo e di fornire a coloro che si occupano di prevenzione e cura del gioco patologico elementi utili per l’elaborazione di strategie di prevenzione e di intervento locali. https://eclectica.it/tra-un-po-anche-nei-cessi-cerano-le-macchinette-una-ricerca-qualitativa-sulle-carriere-dei-giocatori-dazzardo-e-sullimpatto-della-regolamentazione-in-piemonte/

2018-2019


Movida, consumi giovani, interventi

Nell’ambito del Progetto Giovani, promosso dall’ASL Città di Torino, Eclectica ha realizzato una ricerca sul fenomeno dei consumo di sostanze psicoattive legali e illegali tra i giovani frequentatori della movida torinese al fine di rilevare bisogni e suggerimenti in merito ai servizi di prevenzione e di riduzione del danno.
Sulla base dei risultati della ricerca Eclectica accompagna il gruppo di lavoro, composto dagli operatori della riduzione del danno, nell’elaborazione di prassi di intervento innovative.

2018-2019


Hikikomori, ragazzi chiusi alle relazioni reali

Strategie di prevenzione e promozione della salute mentale tra adolescenti e le loro famiglie. Il progetto, promosso dal Comune di Cuneo, intende creare un sistema di protezione intorno agli adolescenti a rischio di “chiusura relazionale” lavorando in diversi contesti e coinvolgendo non solo i destinatari diretti ma l’intera “comunità educante”.  

Nell’ambito del progetto Eclectica, oltra a far parte del gruppo di coordinamento, ha curato il coinvolgimento della cittadinanza anche attraverso la realizzazione di una ricerca sul benessere dei ragazzi cuneesi.

2017-2019


Prevenire le morti per overdose da oppiacei

Una ricerca italiana sulla modello di distribuzione del Naloxone

La ricerca ripercorre e ricostruisce la storia e analizza il modello operativo italiano di prevenzione dell’overdose da oppiacei attraverso la distribuzione del Naloxone, integrando una doppia prospettiva, quella degli operatori dei servizi di riduzione del danno/bassa soglia e dei SerT e quella dei consumatori, indagate con questionari e focus group.  Forum Droghe – Open Society

http://www.forumdroghe.it/

2016


Sicuri sulla strada. Indagine su alcol e guida

L’indagine, attraverso la distribuzione di 20.000 etilotest monouso in alcuni Comuni italiani, valuta la conoscenza sulle norme relative ad alcol e guida e l’esperienza di utilizzo dell’etilotest. CONTRALCO Italia

2013-2015


“Binge drinking”: significati e pratiche di consumo tra i giovani italiani

L’indagine qualitativa effettuata in tre città (Torino, Roma e Salerno) e sul web ha dato voce a un campione di 134 adolescenti (15-17 anni) e giovani (22-24 anni) che praticano il binge drinking per capire se rappresentino una categoria omogenea per quantità, modalità e motivazioni del bere. Obiettivo della ricerca è avviare una riflessione su significati e utilizzo del concetto di binge drinking (letteralmente abbuffata alcolica) in Italia, al fine anche di spiegare le ragioni della variabilità dei dati rilevati dalle diverse indagini sui giovani e l’alcol e della differenza riscontrata tra le dichiarazioni sugli episodi di ubriachezza (tra le più basse in Europa) e quelle relative al binge drinking (di poco inferiori alla media europea). Osservatorio Permanente sui Giovani e l’Alcool, Roma

2013


Consumo, consumo problematico e comportamenti di dipendenza da sostanze psicoattive nel genere femminile

La ricerca esplora la percezione e la rappresentazione del fenomeno del consumo socialmente compatibile e dell’uso problematico di sostanze psicoattive e di altri comportamenti additivi (ad es. il gioco d’azzardo) nel contesto piemontese al fine di fornire elementi utili alla programmazione di interventi di prevenzione e di trattamento che tengano conto delle specificità di genere. Metodologia: interviste individuali a informatori privilegiati (mondo del lavoro, del divertimento, formazione prof.le, associazionismo, …) e ricerca pilota sugli utenti on line (youtube, forum, social network). ASLTO2 – Dipartimento Patologia delle Dipendenze “C. Olievenstein” – Commissione Pari Opportunità Regione Piemonte

2012-2013


1 2 3